Come Accordare un Pianoforte

Il pianoforte come gran parte degli strumenti musicali, è uno strumento meccanicamente complesso che ha bisogno di determinate attenzioni e cure periodiche. Abbandonare lo strumento a se stesso significa distruggere le sue qualità timbriche originarie che con il passare del tempo possono anche non tornare più.

La prima cosa da tenere presente quando si decide di tenere un pianoforte in casa è quella legata alla posizione dello stesso. Quindi, se dovete posizionare un pianoforte verticale, dovete escludere assolutamente le pareti esterne della casa, cioè quelle a contatto con l’esterno dell’abitazione perchè pareti più fredde delle altre.

Altro fattore fondamentale è la presenza di caloriferi. Mai posizionare un pianoforte vicino un calorifero, perchè con le differenze di temperatura non terrebbe mai l’accordatura costante. La temperatura della stanza deve essere il più possibile costante sia durante i mesi invernali che estivi. A questo punto bisogna considerare un altro fattore: l’accordatura.

L’accordatura del pianoforte deve essere effettuata regolarmente ogni sei mesi circa in modo tale da tenere il più possibile stabile e costante l’accordatura stessa. infatti, se così non venisse fatto, l’accordatore si troverebbe a dovere tirare troppo le corde per accordarle, con il rischio di romperle (non è semplice come la chitarra sostituire una corda al pianoforte). Ovviamente questo è l’aspetto più materiale del problema, senza considerare le ripercussioni su tutta la meccanica stessa del piano.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto