Come Recuperare l’Acqua per Innaffiare il Giardino

Un regolare apporto d’acqua è indispensabile. In assenza d’acqua le piante patiscono lo stress idrico e possono anche morire. In ogni casa si utilizza un’enorme quantità di acqua tutti i giorni. Molta potrebbe essere riciclata con poco sforzo per usarla in giardino. Però non tutta l’acqua è utilizzabile. Usate dei contenitori per raccogliere o conservare quanta più acqua possibile da destinare al riciclaggio.

Una botte va senz’altro bene per raccogliere e conservare l’acqua piovana e di scolo. Se possibile installate alcune botti in posti diversi intorno alla casa, in modo da raccogliere l’acqua piovana che cola dalla serra o dalle grondaie della casa e del garage. Per evitare che le foglie, rametti e altri detriti finiscano nella botte si puo mettere una calza di nylon su un’estremità del tubo e fermarla con un elastico. Pulite con regolarità soprattutto se piove molto.

Contro la formazione delle alghe pulite la botte regolarmente. Sfregate l’interno con una spazzola dura e acqua saponata e risciacquate bene. Uno scopa a manico lungo va bene per pulire in fondo. Per mantenere l’acqua pulita aggiungete qualche cristallo di permanganato di potassio ad intervalli regolari. Questo mantiene l’acqua dolce e non danneggia nessuna pianta.

Utilizzate anche l’acqua riciclata della casa. Non bisogna usare l’acqua che fuoriesce dalla lavatrice o dalla lavastoviglie. Alcuni componenti chimici dei detergenti domestici infatti, si rivelano pericolosi per le piante e per il terreno. Anche l’acqua dei depuratori può causare danni in giardino perché contiene dei sali.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto