Come Fare l’Acqua di Rose in Casa

L’acqua di rose è un profumo molto tradizionale e delicato che da sempre ricorda la femminilità. In commercio si possono trovare molti prodotti al profumo di rose, ma se vuoi preparare un’acqua di rose naturale per l’uso quotidiano ecco come devi fare.

Occorrente
1 dl di acqua distillata, petali di rose rosse freschi, olio essenziale purissimo alla rosa
1 L’olio essenziale di rose lo trovi in erboristeria, mi raccomando acquista quello per uso cosmetico e non quello per i diffusori.

Le rose che servono per l’infuso devono essere almeno dieci.

Prendi i petali e, usando solo le mani, elimina l’eventuale parte bianca dell’attaccatura.
Poi, senza schiacciarli o pressarli troppo, mettili in un sacchetto di garza di cotone o nel colino del tè e immergili in una pentola nella quale farai bollire l’acqua distillata.

Nel momento in cui l’acqua arriva a ebollizione devi spegnere il fuoco e lasciare poi i petali in infusione per almeno un quarto d’ora.
Adesso devi aggiungere qualche goccia di olio essenziale alla rosa.
Infine, aiutandoti con un imbuto, versa l’acqua di rose in una bottiglietta di vetro che puoi chiudere ermeticamente.

Per tonificare la pelle applica l’acqua di rose sul viso con un dischetto di cotone.
Puoi usare questo prodotto dopo l’esposizione solare o ogni qualvolta vuoi dare una rinfrescata alla pelle del corpo.
Si tratta di un buon tonico per la pelle secca o stressata dagli agenti atmosferici.
Il flacone lo puoi conservare per 3 mesi circa.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto